Eiettori

Marina di Cattolica ha adottato le best available tecnologies nel settore del mantenimento e rimodellamento dei fondali in aree portuali, installando dispositivi ad eiettori con il progetto Co-Evolve.

L’impianto per il rimodellamento dei fondali, innovativo, è usualmente composto da una serie di dispositivi - denominati eiettori - che realizzano una rimozione puntuale del sedimento apportato nella zona da essi controllati, trasportandolo in una zona adiacente ove non costituisce intralcio alla navigazione. Il prelievo ed il successivo trasporto del materiale da movimentare avviene senza organi in movimento sommersi, mediante getti di acqua opportunamente direzionati che portano in sospensione momentanea il sedimento e, contestualmente, lo convogliano verso il condotto di trasporto e scarico. Gli eiettori hanno dimensioni ridotte, sono residenti sul fondale e non intralciano la navigazione. La tecnologia è stata sviluppata a partire dai primi anni 2000 e vede oggi la collaborazione del gruppo di ricerca guidato dal Prof. Ing. Cesare Saccani, ordinario di impianti meccanici presso l’Università di Bologna, e che comprende i ricercatori ing. Bianchini e ing. Pellegrini, con l’azienda Trevi SpA. Nella darsena di Gabicce, ubicata in area demaniale fluviale, sono in corso attività di prova con un unico eiettore per valutarne l’efficacia con la tipologia di sedimento ivi presente. Approfondimento: Co evolve in funzione